IALweb Homepage
Forum Home Forum Home > MS Office > Microsoft Office > Microsoft Power Point
  New Posts New Posts RSS Feed - Sincronizzazione audio accurata
  FAQ FAQ  Forum Search   Events   Register Register  Login Login


REGISTRATEVI su IALWeb forum!

Sincronizzazione audio accurata

 Post Reply Post Reply
Author
Message
algersis View Drop Down
Utente in Prova
Utente in Prova


Joined: 21/Gen/2016
Location: Italy
Status: Offline
Points: 5
Post Options Post Options   Thanks (0) Thanks(0)   Quote algersis Quote  Post ReplyReply Direct Link To This Post Topic: Sincronizzazione audio accurata
    Posted: 21/Gen/2016 at 04:19
21/01/2016

Ho provato in molti modi, usando varie versioni di Powerpoint, dalla 2003 alla 2013, a realizzare una presentazione con 82 diapositive con due brani audio sincronizzati.
Ad esempio, sulla macchina X, usando una versione qualunque, facevo partire una prima serie di 31 diapositive, usando un intervallo iniziale di 30 secondi per la prima, e poi di 4 secondi per le successive 30, e sincronizzando il tutto con un file audio della durata di 150 secondi. Quindi partiva una seconda serie di 51 diapositive con un secondo brano audio, le prime 50 di durata 3 secondi e l'ultima 51esima di 30 secondi, per un totale di 180 secondi, esattamente quanto la durata del secondo brano audio.
In definitiva sulla macchina X gli intervalli delle diapositive erano esattamente calcolati, dopo vari tentativi infruttuosi, per ottenere inizio e fine delle due serie di diapositive con inizio e fine dei due brani musicali, che hanno durata non modificabile di 150 e 180 secondi.
Tutto bene, dopo esperimenti e prove, sulla macchina X, con sincronizzazione perfetta. I brani ovviamente sono stati incapsulati all'interno del file di Powerpoint.

Ora, trasferendo il file dalla macchina X alla macchina Y, con caratteristiche superiori alla X, ovvero più RAM e più velocità del processore, la sincronizzazione si perdeva. Ovvero, la durata dei brani musicali era sempre di 150 e 180 secondi, ma la scansione delle diapositive avveniva in modo che la prima serie finiva prima ancora della fine del brano audio, e così pure per la seconda serie.
Quindi perdita completa della sincronizzazione e quindi dell'effetto artistico creato come connubio fra i brani e le immagini.

Allo stesso modo, trasferendo lo stesso file dalla macchina X ad un'altra macchina Z, con processore e RAM di caratteristiche inferiori a quella X, avveniva il contrario. I brani musicali duravano sempre 150 e 180 secondi, mentre la prima serie di 31 diapositive durava oltre la durata del brano, e rimanezva alla fine quindi senza audio. Lo stesso per il secondo brano e la seconda serie di 51 diapositive, senza quindi più sincronizzazione e con la perdita dell'effetto artistico desiderato.

Ciò anche usando varie versioni di Powerpoint per creare la presentazione sulla macchina X.
Ho provato anche a creare la presentazione sulla macchina Y, accorciando la durata delle ultime diapositive per ogni serie, in modo da sincronizzare la presentazione sulla macchina Y, ma poi la presentazione si incasinava sia sulla macchina X che sulla Z.

Evidentemente gli ingegneri informatici della Microsoft non sanno creare un programma di presentazione in grado di sincronizzare audio e immagini per numerose diapositive diapositive su macchine diverse, perché, secondo me, calcolano per intervallo di ogni diapositiva quello della durata dell'immagine sul monitor, e non quello della durata fra due immagini successive.

Essi evidentemente pensano che un brano audio messo come sottofondo, serva solo da zavorra audio durante la scansione, e non pensano invece ad una sincronizzazione fra parti e singole note o battute con le singole immagini. Dilettanti.

Viene cioè ignorato, secondo me, il tempo necessario per la cancellazione della immagine che si deve estinguere con quella che deve subentrare. Questo tempo, di rinnovo dell'immagine, varia da macchina a macchina, e se anche è magari di un decimo di secondo, o di due decimi, su 100 diapositive diventa di numerosi secondi, magari 10 o 20, dimodoché tra 10 e 20 secondi, essendoci una differenza, questa si ripercuote sulla perdita di sincronizzazione con i file audio, che invece hanno una durata sempre fissa, indipendente dalla macchina.

Allora, mi domando, dato che io sono un programmatore di software: che ci vuole per i cervelloni della Microsoft a predisporre su Powerpoint una funzione alternativa per la durata dell'intervallo fra diapositive?

Creare una opzione che permette di scegliere fra intervalli di presenza della diapositiva sul monitor di durata fissa, e di intervalli invece costanti fra lo scatto di una diapositiva e lo scatto della successiva, sarebbe davvero un problema di difficoltà trascendentale?

Cioè usare l'orologio interno per misurare l'intervallo di durata a monitor di una diapositiva è facile, un po' più difficile quello di sommare il tempo totale per far sì ad esempio, come nel mio caso, che l'orologio interno misuri 30 secondi per la prima, a partire da zero come inizio, 34 per la seconda, 38 per la terza, 42 per la quarta, fino a 150 per la 31esima, contati sempre a partire dall'inizio.

In tal modo la sincronizzazione sarebbe perfetta su ogni macchina, anche se su qualcuna più lenta le diapositive dovessero durare 3,9 o 3,8 secondi invece di 4, per finire in accordo fra audio e video.

Non basta una laurea in informatica e una serie di Master per realizzare una scansione temporale delle diapositive a partire da un dato istante, in modo che ogni 4 secondi appaia una nuova diapositiva, indipendentemente dalla effettiva durata della stessa?

Ovvero, priorità di durata e priorità di scansione. Si può fare o bisogna interpellare una intelligenza extraterrestre?

Back to Top
Sponsored Links


Back to Top
willy55 View Drop Down
Moderatore
Moderatore
Avatar
Esperto di Access

Joined: 03/Ago/2011
Location: Italy
Status: Offline
Points: 10334
Post Options Post Options   Thanks (0) Thanks(0)   Quote willy55 Quote  Post ReplyReply Direct Link To This Post Posted: 21/Gen/2016 at 23:29

Al fine di sincronizzare la presentazione nei suoi componenti (sound e slide) sono da valutare i tempi di presentazione di ciascuna slide, legati alla creazione della diapositiva e delle attese fino al momento della transazione alla successiva.

In generale si deve avere l'opportunità di avviare le singole operazioni con uno scheduling (poco oneroso rispetto al tempo complessivo) assicurando un punto di verifica.
Per effettuare ciò, attualmente, una strada possibile è  operare con gli eventi messi a disposizione da PowerPoint in modo che nell'unità di tempo massimo stabilita per il suono (preso come riferimento) si abbia la generazione  della diapositiva ed il passaggio alla successiva.

Nel passato (fino a PowerPoint 97) non venivano supportati gli eventi quindi si eseguiva una macro (da attivare automaticamente quando si apriva la presentazione o al momento della stampa, ecc.) in modo da avviare più processi:
http://www.pptfaq.com/FAQ00004_Make_your_VBA_code_in_PowerPoint_respond_to_events.htm
https://groups.google.com/forum/#!topic/microsoft.public.powerpoint/Ew8Zy0THZlM

quindi si impiegava la funzione DoEvents per sospendere l'esecuzione della macro e avviare un processo o attenderne il completamento (al fine di ottenere una coda di applicazioni).
https://support.microsoft.com/it-it/kb/118468#/it-it/kb/118468
https://support.office.com/en-us/article/Timer-Function-46da243c-2570-4950-a818-6d6934bf584a
http://www.tek-tips.com/viewthread.cfm?qid=1183632
http://stackoverflow.com/questions/6960434/timing-delays-in-vba

e qualora si aveva necessità di valutare il tempo trascorso si accedeva al Timer schedulando l'evento con le funzioni API di Windows:
http://www.cpearson.com/excel/OnTime.aspx
https://support.microsoft.com/en-us/kb/180736#/en-us/kb/180736

Nelle release più recenti, gli eventi sono stati resi disponibili e se ne può vedere qui di seguito un elenco (legato alle varie versioni di PowerPoint):
http://officeone.mvps.org/vba/events_version.html

Pertanto si possono visionare i seguenti esempi di impiego degli eventi con PPT:
https://msdn.microsoft.com/en-us/library/aa211571(office.11).aspx
https://msdn.microsoft.com/en-us/library/office/ff745863.aspx
http://stackoverflow.com/questions/2979821/how-to-run-a-macro-onenterslide-or-onleaveslide-in-powerpoint-vba

Inoltre, se possibile, si può esaminare se un un Timer da far agire sulle Slide sia in grado di sincronizzare i due processi (suono e presentazione):
http://www.pptfaq.com/FAQ00081_Clocks_and_timers_for_PowerPoint.htm
http://www.pptalchemy.co.uk/Animated_Timer2.html
http://skp.mvps.org/ppt00021.htm
http://www.techtalkz.com/microsoft-office-powerpoint/427238-vba-timer.html
https://www.youtube.com/watch?v=4t9NrEbmFmI

e qualora si abbia necessità di un Timer più accurato, nella precisione, si può vedere:
http://www.freevbcode.com/ShowCode.asp?ID=1618
http://bytecomb.com/accurate-performance-timers-in-vba/


 

Willy
Back to Top
 Post Reply Post Reply
  Share Topic   

Forum Jump Forum Permissions View Drop Down

Forum Software by Web Wiz Forums® version 10.17
Copyright ©2001-2013 Web Wiz Ltd.

This page was generated in 0,062 seconds.